DETTAGLI DIMENTICATI?

Pacco Filtrante

Cos’è il Pacco Filtrante
Il Pacco Filtrante è un dispositivo il cui compito è quello di rimuove le gocciole trascinate dai flussi di vapore, è il prodotto più comunemente usato per questo tipo di operazioni.
Il Pacco Filtrante propriamente usato e in determinate condizioni può ridurre il liquido trasportato da un elemento fino a cento volte di più rispetto ad una unità standard, ridurre le perdite del 50% o più o aumentare la capacità dei fattori fino a tre o quattro volte rispetto la norma.
Il Pacco Filtrante è costruito esclusivamente in tessuto a maglia metallica o plastica, è fornibile in qualsiasi forma e dimensione con la possibilità di installarlo in impianti nuovi o gia esistenti.
Il Pacco Filtrante può ridurre il tempo di residenza richiesto per separare le gocce di varie dimensioni di liquido riducendo così il volume e il costo associato alle attrezzature di separazione.
I Pacchi Filtranti sono usati in campi in cui la qualità del vapore è importante in materia di liquidi coinvolti; in particolare quando i costi di separazione sono elevati (ad esempio, sistemi ad alta pressione), o dove il risparmio di spazio o peso sono vantaggiosi.

Come funziona
Le goccioline sono rimosse dal flusso di vapore attraverso tre fasi: collisione e l’adesione ad un obiettivo, coalescenza in goccioline più grandi e drenaggio.
Quando il vapore che trasporta le goccioline di liquido o nebbia passa attraverso il Pacco Filtrante questo riesce facilmente a passare, ma le goccioline di liquido, avendo maggiore inerzia, incontrano la massa spugnosa e vengono trattenute.
Quando più goccioline si raccolgono insieme, aumentando di volume e peso, cadono liberamente.
Alla fine del processo Il prodotto principale, il vapore puro, non contiene liquido.

Dove si impiega
Nelle torri raffinazione sottovuoto
Il Pacco Filtrante permette di effettuare lavorazioni con portate maggiori, migliorando la qualità del gasolio e riducendo la percentuale di crudo. Il gasolio così migliorato, avendo una minor percentuale di carbonio, asfalto, catalizzatori metallici inquinanti, aumenta la capacità di craking dovuta al peso ridotto che entra nel generatore, fornendo una maggiore resa in benzina e aumentando il periodo di capacità operativa dei catalizzatori.
Nelle torri di raffinazione degli oli lubrificanti
Aumento della capacità ricettiva, della resa e della purezza del prodotto che si traduce in pratica con il risparmio di solvente e terre decoloranti per la raffinazione.

Impianti di distillazione
Aumento di prestazioni in impianti per trattamenti di:
– Olio vegetale
– Tallio
– Acidi grassi
– Glicerina
– Oli lubrificanti
– Nafta
– Propano ottenuto dagli asfalti
– Prodotti organici intermedi
– Prodotti chimici trattati in piccola quantità

Evaporatori
Il Pacco Filtrante elimina l’esportazione di una considerevole parte del prodotto mantenendo un’alta qualità del condensato destinata all’alimentazione dei bollitori d’acqua o destinata ad altri usi.

Filtri deumidificatori
Il Pacco Filtrante fornisce vapore acqueo essiccato e pulito con una rimanenza di particelle minore di 0,5 parti per milione.

Assorbitori
Il Pacco Filtrante effettua la rimozione completa delle particelle liquide trascinate dai gas: olio e soluzioni di glicole ed ammina, e fornisce il gas pulito e secco migliorando così l’efficienza dell’impianto.

Filtri precipitatori, decatramificatori, recipienti di separazione
Il Pacco Filtrante riduce i costi di esercizio perché:
– rimuove acqua ed olio da aria e gas
– recupera gli acidi grassi dal vapore acqueo
– recupera i gas d’olio preventivamente persi nel sistema a vuoto
– riduce i costi di manutenzione dei compressori
– diminuzione delle dimensioni dei recipienti destinati alla filtrazione
– eliminazione dei problemi connessi all’inquinamento dell’aria
– eliminazione degli scaricatori di condensa negli impianti di trasmissione e distribuzione del gas

Materiali impiegati
AISI 304 soluzioni acquose, acido nitrico, trattamento del crudo, frazionamento del petrolio
AISI 316 acidi grassi, trattamento del crudo contenente acidi naftenici, altri acidi corrosivi
Monel soda caustica od altri alcali, acidi diluiti
Leghe e acciai speciali: si può produrre il pacco filtrante anche con altre qualità di filo come ad esempio: Inconel, Rame, Alluminio, Hastelloy, Titanio, ecc.

Nei Pacchi Filtranti vengono impiegati i materiali di migliore qualità. Il filo è calibrato e lucido per permettere il drenaggio del liquido più rapidamente. L’acciaio inox è completamente ricotto per resistere alle variazioni termiche. Sia la spugna metallica che le griglie di supporto sono costruite con cura al fine di eliminare possibili fughe di vapore.

Scelta del Pacco Filtrante
La progettazione del Pacco Filtrante e la scelta fra i vari tipi è agevolata se vengono forniti i seguenti dati (quando è possibile):

– Tipo di materiale
– La forma e dimensioni
– Se si necessita di un Pacco Filtrante con griglia o senza
– Velocità del vapore
– Densità del vapore
– Densità del liquido
– Viscosità del liquido
– Tensione superficiale
– Ampiezza e quantità delle particelle di liquido in sospensione oppure la descrizione del processo del sistema
– Temperatura e pressione di esercizio
– Prestazioni richieste
– Il tipo di montaggio sopratesta o sottotesta
– Se il nuovo Pacco Filtrante è una sostituzione di uno gia esistente

    Iscriviti alla nostra Newsletter! Per essere sempre aggiornati sulle novità dell'azienda.

    TORNA SU